C.S.G. Palladio S.r.l

Servizi di diagnostica e analisi di laboratorio per la ricerca, ambiente, ingegneria, geotecnica e i beni culturali. C.S.G. Palladio è il laboratorio politecnico di riferimento per le aziende ed i professionisti che richiedono risposte chiare nel campo della tecnologia dei materiali, delle strutture, dell’edilizia civile, della ricerca industriale e dei Beni Culturali. C.S.G. Palladio non è solo un laboratorio di analisi, ma è un gruppo di consulenza scientifica a cui ci si può rivolgere con facilità e con la certezza di avere una risposta rapida e semplice, mirando ad instaurare un rapporto di fiducia.

L’offerta del laboratorio C.S.G. Palladio:

ANALISI AMIANTO E FIBRE ARTIFICIALI VETROSE

Il Laboratorio C.S.G. Palladio offre una vasta gamma di metodiche di ricerca e analisi dell’amianto, che va dalla ricerca di fibre aerodisperse, in ambiente di lavoro alla analisi su materiali massivi, terreni e acque:

Analisi Amianto su tutte le matrici

  • Mappature, campionamenti e determinazioni qualitative e quantitative su campioni massivi
  • Campionamenti personali ed ambientali accreditati ed analisi per la determinazione quantitativa delle concentrazioni di fibre totali (MOCF) e di amianto (SEM) in ambienti indoor e outdoor, ambienti di vita – ambienti di lavoro, per monitoraggi in fase di bonifica e restituibilità finale.

Ricerca e Classificazione di Fibre Artificiali Vetrose

  • Determinazione degli ossidi alcalino e alcalino-terrosi mediante EDS.
  • Determinazione del diametro medio geometrico pesato sulla lunghezza mediante SEM.
  • Campionamenti personali e ambientali accreditati per la determinazione quantitativa delle concentrazioni di FAV (lane minerali e fibre ceramiche refrattarie) in ambienti indoor e outdoor, ambienti di vita – ambienti di lavoro, per monitoraggi in fase di bonifica e restituibilità finale.

La C.S.G. Palladio s.r.l. offre un’ampia gamma di servizi nell’ambito delle strutture e dell’edilizia civile per garantire un’assistenza specializzata per la pianificazione ed esecuzione di interventi di monitoraggi e diagnostica strutturale, finalizzati alla realizzazione di nuove costruzioni o al consolidamento dell’esistente.

  • Prove sclerometriche: valutazione della resistenza caratteristica a compressione Rck del cls con misura della durezza superficiale mediante sclerometro (indice sclerometrico), come media di almeno 9 battute (UNI EN 12504-2).
  • Prove con ultrasuoni: misura della velocità di propagazione delle onde ultrasoniche su calcestruzzo, al fine di determinare: presenza di difetti (microfessure, discontinuità, ecc.) e omogeneità del materiale (UNI EN 12504-4).
  • Prove combinate sonreb: prove combinate SON-REB su strutture in calcestruzzo. Controllo di strutture in calcestruzzo con Ultrasuoni e Sclerometro (metodo combinato SONREB), restituzione dei dati relativi: Rck del calcestruzzo e VP , Rimbalzo medio sclerometrico. (UNI EN 12504-2; UNI EN 12504-4; RILEM 43 CND/80).
  • Carotaggi su calcestruzzo e muratura: carotaggi con eventuale valutazione della resistenza caratteristica a compressione del cls mediante prova di schiacciamento di una carota diametro 80-100 mm, prelevate con carotatrice (UNI EN 12504-1:2002).
  • Prove di carbonatazione: misura della profondità di carbonatazione (o di penetrazione della CO2) secondo UNI 9944.
  • Rilievi di armature con pacometro: rilievo mediante pacometro nelle strutture in c.a. dei ferri d’armatura, del loro diametro e dello spessore del copriferro, fino a 1 mq di superficie indagata. Profondità massima indagabile 140 mm.
  • Prelievo di barre d’armatura e spezzoni d’acciaio e prove di trazione: prova di trazione su barra o spezzoni di acciaio (EN 10002-1) con determinazione di snervamento, rottura, allungamento, sezione equivalente, peso, marchio, diagramma carico-allungamento.
  • Indagini videoendoscopiche: rilievi videoendoscopico all’interno di fessure o fori già predisposti mediante microtelecamera. La microcamera, con diametro massimo di 2,8 cm, è collegata ad un cavo di lunghezza massima pari a 30 m.
  • Prove di estrazione (pull-out): prova di estrazione (pull-out) per la valutazione della resistenza a compressione del cls di strutture in c.a. tramite determinazione della forza di estrazione di un inserto post-inserito (UNI 10157).
  • Prove di adesione pull-off: prova di adesione, atta a stimare la resistenza a trazione di un materiale ad un supporto.
  • Rilievo del copriferro: scarifica su struttura in c.a. per verifica a campione dei ferri d’armatura, del loro diametro e dello spessore del copriferro.
  • Verifica della tessitura muraria: rimozione di intonaco per verifica tessitura muraria.
  • Prove soniche: prova sonica eseguita su sezioni longitudinali e trasversali di elementi strutturali in muratura per caratterizzazione in termini di omogeneità e grado di compattezza relativa.
  • Prova di taglio: prova di taglio su muratura per determinazione della resistenza allo scorrimento della muratura (t di taglio) mediante pistone cilindrico.
  • Rilievo delle strutture di fondazione: scavo fondazionale con mezzo meccanico per il rilievo diretto delle strutture di fondazione.
  • Prove con martinetto piatto singolo: martinetto piatto a piastra singola per la determinazione della tensione di esercizio della muratura (RILEM Recommendation MDT.D.4).
  • Prove con martinetto piatto doppio: martinetto piatto a piastra doppia per la determinazione della tensione di rottura e del modulo elastico della muratura (RILEM Recommendation MDT.D.4).
  • Prove con martinetto piatto completo: martinetto piatto completo (piastra singola e piastra doppia nello stesso punto) per la determinazione della tensione di esercizio, della tensione di rottura e del modulo elastico della muratura (RILEM Recommendation MDT.D.4).
  • Indagini georadar: indagini Georadar per l’individuazione di strutture metalliche, armature, orditura solai. Ricerca sottoservizi, strutture interrate, definizione spessori del pacchetto stradale.
  • Indagini termografiche: rilievi termografici su strutture per l’individuazione di difetti d’isolamento, ponti termici, infiltrazioni d’acqua, distacchi d’intonaco e di rivestimento (piastrelle), tamponature nascoste, individuazione orditura solai ed elementi in ferro o in legno e rilievo dei distacchi su affreschi, mosaici ed intonaci.
  • Prove ecosoniche e di ammettenza meccanica: prova ecosoniche e di ammettenza meccanica su pali di fondazione per la verifica dell’integrità, per la determinazione della lunghezza del palo ed eventuali discontinuità di getto.
  • Prove cross hole: prova sismica “Cross-hole” su palo o diaframma in fori predisposti (acquisizione su 3 canali contemporaneamente) per la determinazione dell’omogeneità del mezzo attraversato (con identificazione di interruzioni di getto, cavità, vespai, dilavamenti, intrusioni).
  • Prove di carico su solaio, su ponti e su palo: prove di carico su solai, ponti e su palo con acquisizione digitale dei dati di flessione;
  • Caratterizzazione dinamica di strutture: caratterizzazione dinamica di strutture con determinazione di frequenze proprie e primi modi di vibrare. Validazione del modello numerico agli elementi finiti utilizzato in fase di progetto.
  • Indagine sismica con tromografo digitale: caratterizzazione sismica del sito e caratterizzazione sismica della struttura con determinazione delle frequenze proprie e degli eventuali fenomeni di doppia risonanza.
  • Prova dinamica su catena: determinazione della tensione delle catene tramite sollecitazione dinamica.
  • Monitoraggi strutturali: monitoraggi tramite centralina di acquisizione dati e sensori wirless fessurimetrici ed inclinometrici.
  • Monitoraggi ambientali: monitoraggi tramite centralina di acquisizione dati e sensori wirless di temperatura, umidità, Lux e UV.
  • Rilievi topografici: rilievi geometrici e topografici con stazione totale, laser scanner 3D, livellazioni di alta precisione
  • Rilascio certificato di idoneità statica
 

ll Laboratorio C.S.G. Palladio S.r.l. è certificato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ai sensi del DRP 380/2001 Circolare 7618/STC: Laboratorio Autorizzato Settore A; alle prove geotecniche di laboratorio, di seguito elencate, sono state integrate alcune prove facoltative da eseguire in sito, in particolare le prove di carico su piastra, le prove di carico su pali di fondazione e le prove di densità in sito su sottofondi stradali e strati di fondazione.
Le principali prove di laboratorio sono di seguito elencate:

Prove di qualificazione e proprietà indice di terreni
  • Classificazione di una terra (UNI EN ISO 14688-1/2; UNI 10006; ASTM D2487/93) comprendente granulometria mediante vagliatura meccanica CNR 23/71, UNI CEN ISO/TS 17892-4 e limiti di Atterberg CNR UNI 10014, UNI CEN ISO/TS 17892-12;
  • Granulometria completa mediante sedimentazione con densimetro secondo ASTM D422/63 / AGI ’94;
  • Limiti di consistenza di Atterberg e limiti di ritiro secondo UNI CEN ISO/TS 17892-12, CNR UNI 10014;
  • Proprietà indice di una terra, quali massa volumica reale, massa volumica apparente, indice dei vuoti, porosità e grado di saturazione CNR BU 63-64-65/78, UNI CEN ISO/TS 17892-1.

Prove di compattazione e qualificazione meccanica di terreni

  • Costipamento AASTHO (Proctor modificato) secondo UNI EN ISO 13286-2, CNR 69/78;
  • Indice di portanza CBR (costipamento eseguito con vari gradi di umidità, e maturazione) secondo CNR UNI 10009, UNI EN ISO 13286-47 o secondo ASTM D1883/94

Prove di permeabilità

  • Prova di permeabilità a carico costante o variabile secondo UNI CEN ISO 17892-4, ASTM 2434/94;
  • Prova di permeabilità diretta in cella edometrica o in cella triassiale ASTM D4546/85 e ASTM D2850/87.
  • Prove di compressione edometrica
  • Prova di compressione edometrica di una terra a ciclo singolo o doppio secondo UNI CEN ISO/TS 17892-2, ASTM D 2435-80, AGI 94;
Prove di taglio
  • Prova di compressione non confinata di una terra UNI CEN ISO/TS 17892-7, ASTM D 2166-85;
  • Prova di taglio diretto con scatola di Casagrande anche con determinazione della esistenza residua secondo UNI CEN ISO/TS 17892-7, ASTM D 3080-72, AGI 94;
  • Prova di compressione triassiale UiU, CiU, CiD di una terra secondo UNI CEN ISO/TS 17892-8, ASTM D 2850-87, AGI 94.
Prove su misti cementati e studi di miscela 
  • Verifica del contenuto di sostanze organiche e del contenuto iniziale di calce secondo AFNOR NF P94 – 055, ASTM C 997-85;
  • Verifica della profondità di carbonatazione e della % di spandimento dei leganti durante le operazioni di miscelazione del terreno naturale con additivi;
  • Confezionamento, stagionatura e prova di compressione diretta e a trazione indiretta di provini di misto cementato con impasto premiscelato o sperimentale eseguito in laboratorio secondo CNR BU 29/72.
  • Valutazione della miscela ottimale mediante impasti sperimentali con CaO e Cemento.
Prove su materiale riciclato
  • Verifica delle caratteristiche prestazionali degli aggregati mediante separazione visiva delle componenti merceologiche e confronto con limiti di accettazione degli allegati della circolare n° 5205 del 15.07.2005
  • Marcatura CE di aggregati per calcestruzzi (UNI EN 12620); conglomerati bituminosi (UNI EN 13043); aggregati leggeri per CLS, malta e malta da iniezione, strade ed opere di ingegneria civile (UNI EN 13055); confezionamento di malte (UNI EN 13139); sottofondi e costruzioni stradali (UNI EN 13242); aggregati per Armourstone (UNI EN 13383); aggregati per massicciate ferroviarie – Ballast- (UNI EN 13450)
Classificazione granulometrica
  • Granulometria degli aggregati UNI EN 933 – 1 (prova accreditata da ACCREDIA)
  • Designazione granulometrica e di categoria
  • Granulometria del filler secondo UNI EN 933 – 10
  • Designazione granulometrica e di categoria
Forma dei granuli
  • Indice di appiattimento UNI EN 933 – 3
  • Indice di forma secondo UNI EN 933 – 4
  • Percentuale di particelle frantumate UNI EN 933 – 5
Qualità delle polveri
  • Contenuto in fini UNI EN 933 – 1
  • Contenuto di conchiglie UNI EN 933 – 7
  • Equivalente in sabbia UNI EN 933 – 8
  • Valore del blu di metilene UNI EN 933 – 9
Caratteristiche fisiche

  • Determinazione della massa volumica in mucchio e dei vuoti intergranulari UNI EN 1097 – 3
Determinazione della massa volumica dei granuli (SSA) e dell’assorbimento d’acqua UNI EN 1097 – 6
Caratteristiche meccaniche

  • Determinazione della resistenza all’usura (micro-Deval) UNI EN 1097 – 1
  • 
Determinazione della resistenza alla frammentazione (Los Angeles) UNI EN 1097 – 2
  • Determinazione del valore di levigabilità (VL con macchina CLA) UNI EN 1097 – 8
  • Determinazione del valore di levigabilità (AAV con macchina CLA) UNI EN 1097 – 8 Appendice A
Caratteristiche di degradabilità

  • Determinazione della resistenza al gelo-disgelo UNI EN 1367 – 1

  • Determinazione della resistenza al solfato di magnesio UNI EN 1367 – 2
Prova di bollitura per basalto “Sonnenbrand” UNI EN 1367 – 3

  • Determinazione del ritiro per essiccamento UNI EN 1367 – 4

  • Determinazione della resistenza allo shock termico UNI EN 1367 – 5
Caratteristiche chimiche
  • 
Determinazione del contenuto di cloruri idrosolubili mediante cromatografia ionica UNI EN 1744 – 1

  • Determinazione del contenuto di cloruri idrosolubili con metodo Volhard UNI EN 1744 – 1
Determinazione del contenuto di zolfo totale UNI EN 1744 – 1

  • Determinazione dei solfati solubili in acido UNI EN 1744 – 1

  • Determinazione del contenuto di carbonato di calcio secondo UNI EN 196-2

Caratterizzazione della finitura superficiale del calcestruzzo

  • 
Determinazione dei contaminanti leggeri UNI EN 1744 – 1 par, 14,2
  • 
Determinazione della presenza di solfuro di ferro reattivo UNI EN 1744 – 1 par, 14,1
  • Caratterizzazione dei componenti che influiscono sulla presa ed indurimento del calcestruzzo
Determinazione del contenuto di sostanza humica UNI EN 1744 – 1 par, 15,1

  • Determinazione del contenuto di acido fulvico UNI EN 1744 – 1 par, 15,2

  • Determinazione dei contaminanti organici col metodo della malta UNI EN 1744 – 1 par, 15,3

  • Analisi petrografica di aggregati mediante esame macroscopico secondo UNI EN 932-3

  • Analisi petrografica di aggregati esame microscopico in sezione sottile secondo UNI EN 932-3
Potenziale reattività in presenza di alcali (UNI 8520/22 METODO VELOCE 16 GG)
  • 
Potenziale reattività in presenza di alcali (UNI 8520/22 METODO 90 GG)

  • Petrografia sui travetti di malta (ASTM C856/04)

  • Potenziale reattività in presenza di alcali (UNI 8520/22 LUNGO TERMINE 6 MESI)
Caratteristiche di affinità
Affinità degli aggregati grossi ai leganti bituminosi UNI EN 12697-11
 

ANALISI DI LABORATORIO SU CAMPIONI PRELEVATI DA BENI ARCHITETTONICI

C.S.G. Palladio s.r.l. ha lo scopo di porre al servizio dei restauratori, dei progettisti, delle soprintendenze, degli enti pubblici e delle imprese di restauro un gruppo scientifico in grado di offrire una qualificata gamma di servizi specialistici di analisi diagnostiche e di consulenza per la progettazione del restauro relativamente sia ai materiali che alle strutture (vedi indagini in sito). La Società è caratterizzata da uno staff di tecnici specializzati (geologi, chimici, biologici, conservatori e ingegneri) e da un laboratorio con strumentazione d’avanguardia. L’Azienda si pone nel mercato come leader a livello nazionale e internazionale nel settore della Diagnostica per i Beni Culturali ed è in grado di effettuare una campagna di diagnostica scientifica completa di un Bene Architettonico al fine di ottenere tutte le informazioni possibili sui materiali, le tecniche, la datazione e lo stato di conservazione che lo caratterizzano. Il Laboratorio della C.S.G. Palladio Srl propone la propria qualificata e pluridecennale esperienza per la caratterizzazione di qualsiasi materiale di supporto agli strati pittorici tramite la classificazione dei materiali lapidei naturali e artificiali, del legno, della carta, del metallo etc., questo tramite l’esecuzione di:

  • Analisi microstratigrafiche in sezione lucida al Microscopio Ottico
  • Analisi al Microscopio Elettronico a Scansione Ambientale-ESEM
  • Analisi alla Microsonda elettronica EDS
  • X-grafia: mappature degli elementi chimici su sezione lucida
  • Analisi spettrofotometriche FT/IR in modalità ATR
  • Analisi spettrofotometriche MICRO FT/IR
  • Analisi mineralogico – petrografiche in sezione sottile al Microscopio Ottico, con approfondimenti tramite ESEM per caratterizzare la natura del legante
  • Dosaggio dei sali solubili: analisi degli anioni tramite Cromatografia Ionica e analisi dei cationi tramite ICP
  • Analisi diffrattometrica XRD
  • Misura del contenuto d’acqua tramite metodo ponderale
  • Analisi dei materiali organici con Gas-Massa, finalizzate alla qualificazione specifica del medium-legante, degli oli siccativi e delle proteine (olio di noce, caseina, colla di coniglio, colla di pesce, cera d’api, resina di pino etc.)
  • Analisi fisiche come: determinazione della porosità totale, capacità d’imbibizione per immersione totale, determinazione dell’assorbimento d’acqua per capillarità
  • Analisi microscopica dei biodeteriogeni
  • Analisi biologiche colturali
  • Analisi morfoanatomiche del legno
  • Analisi dello stato di degrado del legno
  • Analisi del tessuto e della fibra
  • Analisi per valutare l’efficacia dei trattamenti di pulitura, protezione e consolidamento prima e durante le fasi di restauro
DIAGNOSTICA SU OPERE D’ARTE, ANCHE IN SITO TRAMITE LABORATORIO MOBILE
 
L’intento è quello di fornire un servizio diagnostico mirato allo studio, assolutamente non invasivo attraverso la Diagnostica d’Immagine, ed alla caratterizzazione delle superfici pittoriche e dei materiali costitutivi dei Beni Storico-Artistici come dipinti, affreschi, sculture lignee o lapidee, reperti archeologici e arredi. Questo garantendo la produzione di relazioni che tengano conto degli aspetti storici e tecnici legati ai risultati analitici, espressi in modo da eliminare le difficoltà derivanti dall’uso di un linguaggio iperscientifico, spesso estraneo a chi deve fruire dei dati forniti con le analisi e e le indagini. Il Laboratorio (vedi analisi di laboratorio), accanto alle tradizionali metodologie conosciute da tempo nell’ambito dei Beni Culturali, è dotato di strumentazioni e tecniche diagnostiche innovative e all’avanguardia quali la Microscopia Elettronica a Scansione Ambientale di tipo ESEM, la spettrofotometria infrarossa Micro-FTiR e il Gas-Massa. Tali tecniche permettono di effettuare analisi quali – quantitative su campioni semimicroscopici tal quali o in sezione, con costi accessibili. L’utilizzo poi del Laboratorio Mobile consente di effettuare buona parte dell’indagine direttamente in sito, presso privati, musei o laboratori di restauro, questo senza dover spostare l’opera d’arte dal luogo in cui viene conservata ed ottenendo dei responsi immediati.
La C.S.G. Palladio Srl propone la propria qualificata e pluridecennale esperienza per:
  • La determinazione dei materiali costitutivi di un’opera (supporti, pigmenti, leganti e vernici) e di materiali aggiunti nel corso di interventi di restauro
  • La ricostruzione dei procedimenti tecnico-esecutivi di un’opera
  • La determinazione di elementi utili alla collocazione temporale dell’oggetto sottoposto ad analisi e indagine
  • La valutazione dello stato di conservazione e dei fenomeni di degrado di un bene storico-artistico
  • Perizie scientifiche di supporto all’autenticazione di un’opera d’arte
  • Indagini radiografiche
  • Indagini  riflettografiche
  • Infrarosso a falsi colori
  • Fotografie in luce radente e nel visibile
  • Misure tramite XRF portatile, compreso la misura del grado di solfatazione delle superfici
  • Prove colorimetriche
  • Prove di assorbimento d’acqua a bassa pressione
  • Misure di umidità e sali solubili
  • Analisi per valutare l’efficacia dei trattamenti di pulitura, protezione e consolidamento durante i cantieri di restauro
INDAGINI IN SITO E PROVE NON DISTRUTTIVE SU BENI ARCHITETTONICI
 
La C.S.G. Palladio elabora ed esegue piani d’indagine diagnostica partendo dalle fondazioni degli edifici storici (indagini geotecniche sui terreni di fondazione, sondaggi geognostici, prove penetrometriche), passando alle strutture in elevazione (monitoraggi di fessurazioni e discontinuità, rilevamento critico tensionale mediante prove non distruttive come resistografie e ultrasuoni) e giungendo alle superfici (vedi analisi di laboratorio). L’Azienda si propone pertanto per l’effettuazione di Indagini in Sito per la diagnostica strutturale dell’edilizia storica, relativamente a terreno e fondazioni, strutture orizzontali come pavimentazioni e solai, strutture verticali come murature, colonne e pilastri ed infine alle coperture:
  • Sondaggi a carotaggio continuo con prelievo di campioni indisturbati
  • Prove S.P.T.
  • Prove penetrometriche dinamiche e statiche
  • Scavi fondazionali
  • Georadar
  • Videoendoscopie
  • Prove di carico su solai
  • Termografie
  • Misure igrometriche
  • Indagini soniche e ultrasoniche
  • Magnetometrie
  • Carotaggi
  • Prove dinamiche su catene metalliche
  • Martinetti piatti singoli e doppi
  • Sondaggi stratigrafici
  • Prove colorimetriche
  • Diagnosi dello stato di conservazione di travature lignee, compreso prove resistografiche, stima della resistenza e della rigidezza dell’elemento, mappatura del degrado e individuazione della categoria in opera secondo norma UNI 11119
  • Monitoraggi microclimatici, fessurimetrici, inclinometrici, dei parametri Lux e UV
  • Prove dinamiche finalizzate all’adeguamento sismico
RILIEVO DI BENI ARCHITETTONICI
 
La C.S.G. Palladio fornisce la consulenza in merito alla diagnosi dei processi di degrado e di dissesto dei beni architettonici ed ambientali, individua gli interventi e consiglia le tecniche mirate alla conservazione degli stessi. Propone pertanto la propria qualificata esperienza per:
Rilievi metrici, topografici, fotometrici e fotogrammetrici, con Laser Scanner
  • Elaborazione di mappature dei materiali e del degrado
  • Rilievi del quadro fessurativo e dei dissesti
  • Studi per la conservazione di beni e sistemi architettonici e ambientali di interesse storico, sia puntuali che di tipo diffuso, e relativa elaborazione di tavole con indicazioni progettuali
lifeanalytics icon

Contattaci

Sei interessato ai nostri servizi, contattaci ora per qualsiasi informazione

I nostri centri

lifeanalytics icon

Vuoi maggiori informazioni?

Vuoi avere maggiori informazioni sui servizi offerti da Lifeanalytics o richiedere una consulenza personalizzata?